SUD-E
DOMANDE FREQUENTI (FAQ)
  • Chi può presentare una pratica allo sportello unico digitale per l'edilizia?
  • Tutti gli aventi titolo secondo le attuali normative vigenti e un tecnico incaricato e delegato dal committente. Il delegato dovrà presentare allo sportello unico copia digitale del documento di delega per la sottoscrizione digitale e presentazione presente in nuova pratica.
  • Cosa devo avere per poter presentare una pratica?
  • Gli iscritti allo sportello unico digitale devono essere in possesso di una posta certificata con la quale iscriversi e di una firma digitale qualificata con certificato valido per la firma dei documenti da presentare.
  • Cosa devo fare per presentare una pratica edilizia?
  • Al fine di presentare una pratica è necessario, dopo avere effettuato l'accesso al sistema, effettuare questi semplici passaggi:
    1. Premere sul tasto Nuova Pratica dal menù funzioni situato alla sinistra dello schermo.
    2. Inserire il Titolo Abilitativo, La Categoria di Intervento e il Tipo di Pratica.
    3. Specificare a quale titolo si presenta la pratica:
      1. Come proprietario o come Avente titolo.
      2. Nel caso di Avente titolo dare una ulteriore specificazione a fianco (per esempio "Delegato")
    4. Inserire il Titolo Abilitativo, La Categoria di Intervento e il Tipo di Pratica.
    5. A questo punto è necessario compilare tutti i dati obbligatori:
      1. Schermata GENERALE
        i. Inserire almeno una Particella Catastale
        ii. Almeno un richiedente (per richiedente si intende l'intestatario della pratica e firmatario della delega)
        iii. Almeno un tecnico incaricato
        iv. Una Impresa esecutrice (è obbligatorio indicare l'impresa esecutrice noi casi come da normativa vigente)
      2. Schermata Dati
        i. In questa schermata sono obbligatori sempre:
        1. campo "descrizione"
        2. campo "destinazione urbanistica"

        ii. Gli altri campi sono obbligatori solo nel caso di permesso di costruire.
        Nel caso di permesso di costruire in cui non siano dovuti alcuni campi inserire uno 0 (per esempio in caso di ristrutturazione di un edificio esistente non è necessario indicare la distanza minima dai confini)
      3. Schermata Contributo di Costruzione
        i. Nessun campo è obbligatorio ma è necessario inserire i dati necessari al fine del calcolo del contributo di cotruzione:
        ii. Dati per il calcolo degli Oneri di Urbanizzazione
        1. Il software vi permetterà di calcolare il contributo di costruzione solo dopo avere inserito la destinazione urbanistica nella sezione Dati.
        2. Al fine di calcolare il prezzo degli Oneri di Urbanizzazione primaria e secondaria è necessario inserire per ogni piano di progetto la destinazione d'uso e area ed altezza del piano specificato

      4. iii. Dati per il calcolo del Costo di Costruzione
        1. Per edifici residenziali o prevalentemente residenziali si dovrà compilare le tabelle definite dal modello DM 10/5/77 e precisamente:
          a. TABELLA 1 : Incremento per superficie utile abitabile (art. 5)
          b. TABELLA 2 : Superficie per i servizi e accessori relativi alla parte residenziale (art. 2)
          c. SUPERFICI PER ATTIVITA' TURISTICHE COMMERCIALI E DIREZIONALI E RELATIVI ACCESSORI
          d. Incremento per particolari caratteristiche
        2. In tutti gli altri casi si dovrà inserire nella sezione "Elenco Computi Metrici" i prezzi totali dei computi divisi per destinazione.
      5. Schermata Documenti

        i. Inserire un documento per ogni voce indicata nella griglia dei documenti
        ii. La pratica non viene inviata se non sono stati inseriti tutti i documenti obbligatori
      6. Schermata Pagamenti
        I pagamenti possono essere esibiti in due modalità:
        1. Inserendo il numero di C.R.O. (Codice Riferimento Operazione) indicato nella ricevuto di un bonifico bancario e la cifra pagata
        2. ppure scansionando il conto corrente postale pagato e inserendo la cifra pagata.
      7. Schermata Pareri

        i. é necessario inserire la dichiarazione della necessità o meno dello specifico parere in tutte le voci della lista dei pareri.
        ii. Nel caso in cui un parere sia ritenuto necessario al fine del rilascio del titolo abilitativo è necessario caricare tutti i documenti richiesti dallo specifico ente in un unico file compresso
      8. A questo punto è possibile premere il pulsante Presenta Pratica. Alla pratica verrà dato un numero identificativo: CODICE_FISCALE_RICHIEDENTE-DATA_PRESENTAZIONE_PRATICA-NUMERO_UNICO
  • A cosa serve il campo mansione nella scheda di inserimento dell'Elenco Tenici incaricati/direttore dei lavori.
  • In quella sezione libera vanno descritte le mansioni di ogni soggetto inserito, (per esempio progettista, collaboratore, collaudatore, direttore dei lavori, geologo ecc....)
  • In che formato devono essere inseriti i documenti per il corretto caricamento della pratica?
  • I documenti devono essere tutti file non modificabile e nello specifico file Portable Documento Format (PDF) compilati come pdf/a, e firmati digitalmente con firma qualificata con certificato valido con estensione .P7M. Nel caso di caricamento di un file compresso zip o rar, NON và firmato il file compresso ma tutti i file inseriti nella cartella compressa.
  • Come posso realizzare un file PDF compilato come pdf/a?
    1. Microsoft Word:

      a. Premere su salva con nome
      b. Scegliere l'estensione PDF (*.pdf) nella sezione salva come
      c. Premere sul pulsante opzioni
      d. Nella sezione Opzioni flaggare l'opzione "Conforme ad ISO 19005-1 (PDF/A)"
    2. Stampante virtuale (per esempio) "pdfcreator"

      a. Scaricare ed installare la stampante virtuale PDFCreator
      b. La stampante si usa come una normale stampante installata sul pc
      c. Una volta impostato il formato e premuto il tasto stampa è necessario premere sul bottone opzioni
      d. Adesso alla voce "salva con nome" selezionare "PDF/A" e salvate dove preferite.
  • Cosa è la firma digitale e come si firma un documento informatico?
  • Tutte le informazioni sulla firma digitale possono essere prese sul manuale dello Sportello Unico Digitale presente nella pagina di accesso allo sportello
  • Tutti i file vanno firmati digitalmente?
  • Si. Tutti i file vanno firmati digitalmente per competenza.
  • Si possono apporre più firme ad un unico documento?
  • Si. E' possibile che diverse firme digitali siano apposte da diversi sottoscrittori allo stesso documento
  • Quale estensione deve avere il file firmato digitalmente dopo la firma digitale?
  • Il file deve avere una estensione tipo NOME_FILE.pdf.p7m
  • Quando mi viene fatta una richiesta di integrazioni cosa devo fare?
  • PRIMA di premere il pulsante "presenta integrazioni" (ora comparso nella sezione generali della pratica da integrare) è necessario aggiungere tutti i documenti richiesti dal Responsabile nel procedimento nella sezione documenti. I documenti verranno caricati nella nuova griglia presente nella sezione documenti "Elenco Documenti Integrazioni"
  • Una volta che ho premuto il pulsante presenta Integrazioni cosa succede?
  • Le integrazioni vengono prese in carico dai sistemi e la pratica passa dallo stato "Richiesta Documenti" allo 'Stato' = "Attiva" ed 'Esito' = In Istruttoria, e torna a non essere più modificabile.
  • Se ho premuto accidentalmente il pulsante presenta integrazioni, senza inserire alcuna integrazione, come posso fare?
  • E' possibile caricare un documento firmato digitalmente a fianco alla lettera di richiesta integrazioni nella sezione generale. In questo documento è necessario inserire le motivazioni della erronea utilizzazione della procedura informatica della presentazione delle integrazioni. A questo punto, se accettato dal Responsabile del Procedimento, si potranno caricare i documenti nella sezione "Elenco Documenti Aggiuntivi (in questa sezione possono essere caricati documenti solo se preventivamente concordato con l'amministrazione)"
  • Posso fare richiesta personalmente ad un ente di un parere, nulla-osta. autorizzazione ecc...?
  • No. Lo sportello Unico è diventato l'unico interlocutore.
    L'articolo 5 comma 1/bis cita:
    "Lo sportello unico per l’edilizia costituisce l’unico punto di accesso per il privato interessato in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti il titolo abilitativo e l’intervento edilizio oggetto dello stesso, che fornisce una risposta tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte. Acquisisce altresì presso le amministrazioni competenti, anche mediante conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater e 14-quinquies della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, gli atti di assenso, comunque denominati, delle amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità. Resta comunque ferma la competenza dello sportello unico per le attività produttive definita dal regolamento di cui al d.P.R. 7 settembre 2010, n. 160."
  • Dove devo inserire i documenti necessari alla richiesta dei pareri agli enti terzi?
  • Nella sezione pareri di ogni nuova pratica.
  • Se mi viene fatta una richiesta di integrazione per la richiesta di un parere, nulla osta, autorizzazione ecc.. ad un ente terzo dove devono essere caricati?
  • Nella sezione Pareri di ogni pratica, in caso di richiesta integrazioni possono essere caricati nella griglia "Elenco pareri integrazione".